Dalla condanna al miracolo: la storia di B.

3590064098_58a852987b_z

Fin dalla mia adolescenza mi è stata data la condanna che non avrei mai avuto un bambino a causa di una patologia chiamata “amenorrea primaria”, che sarebbe l’assenza di ciclo mestruale dalle cause ancora sconosciute.
Ho passato gli anni della mia adolescenza a “combattere” con il pensiero e il dolore che non avrei mai potuto avere figli… eh sì perché la sentenza ad ogni controllo ecografico o ginecologico era sempre la stessa: Si metta il cuore in pace che lei un domani non potrà avere figli, lei è sterile!

 Non potrò dimenticare il dolore che ho provato in quegli anni, ma ho sempre cercato di reagire non accettando quella brutta, ma evidente sentenza.

Dopo essermi sposata , ho cercato di affidarmi a qualcuno per trovare una strada per tentare di affrontare la mia sterilità, ma la risposta è sempre stata la stessa : lei è sterilelei ha una probabilità su 100 di poter rimanere gravida… solo un miracolo… sempre la solita porta sbattuta in faccia in modo crudele e disumano.

I primi tentativi di stimolazione farmacologia per iniziare una fecondazione presso una famosa (si fa per dire!!!!) clinica di M. sono stati un disastro! Il rapporto umano con l’equipe era disastroso; era gestito da 3 professionisti che sembravano “i tre amigos” sia nell’abbigliamento sia nel modo di comportarsi con le pazienti. Dopo una stimolazione interminabile durata quasi 28 giorni a dosi d’ormoni da cavallo (12 fiale di FSH al giorno!!!) , mi sono resa conto che lì non funzionavano le cose e che non era un ospedale ma un centro veterinario (basti pensare che sulla porta di quello studio c’era scritto Centro di Sterilità con l’immagine di un coniglio!!!). Mi resi subito conto che ero nel posto sbagliato , e lo capii anche dai visi sconsolati e tristi di molte donne, già in cura lì da parecchio tempo.

Non mi arresi, cercai altre soluzioni , ma la risposta era sempre la stessa: “si metta il cuore in pace e pensi all’adozione se proprio vuole un figlio”.

Ma un bellissimo giorno d’inverno un raggio di sole venne a scaldare il mio cuore ormai tanto triste . Mi fu data la possibilità di mettermi in contatto con il Prof.M. Il primo incontro con lui non lo dimenticherò mai ; è stato l’unico medico che non ha formulato sentenze… e questo mi bastava per ritrovare la speranza e il sorriso.

Mi disse subito che poteva trattarmi con dei farmaci adatti alla mia patologia e che se avessi risposto agli stimoli avremmo potuto tentare un’inseminazione o una FIVET.
Iniziai subito le stimolazioni, senza far passare troppo tempo una dall’altra, ed ecco il grande risultato, alla terza inseminazione… finalmente quello che ho sempre desiderato: al 15esimo giorno dell’inseminazione non avevo il ciclo !  Passarono altri giorni e niente ciclo ! I test ormonali della gravidanza ci davano ragione e il “mitico” Prof. M., con la sua calma e tranquillità, mi disse : “Lei è proprio gravida”.
Non mi sembrava vero, si stava realizzando l’impossibile, si stava realizzando quel 1% di possibilità che tanto aveva pesato sugli anni che dovevano essere più belli della vita (l’adolescenza)…e cosi sono iniziati i nove mesi più belli della mia vita.
Ed eccomi qui , con il piccolo che dorme nella sua culla come se fosse un angioletto, no ma forse è un angioletto…e sono certa che per ogni donna che soffre per essere definita sterile, che lotta e si confronta con i momenti più tristi , che non si arrende ai primi insuccessi delle inseminazioni c’è il destino di diventare mamma

Tutto si dimentica quando per la prima volta stringi tra le braccia quel bambino tanto atteso e desiderato!
Io la mia battaglia l’ho vinta e vorrei essere d’aiuto e d’esempio a tutte quelle donne che si vedono la maternità negata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...