La favola delle bimbe

La storia delle bimbe- PMA Storie

“C’erano una volta un ragazzo ed una ragazza che si volevano tanto bene e che si chiamavano Angelica e Paolo.
Talmente bene, che decisero di voler diventare un papà e una mamma di un bimbo o di una bimba!
Passarono i giorni, le settimane, i mesi, gli anni… ma questo bimbo o questa bimba non arrivava, perché Angelica aveva spesso mal di pancia, aveva una malattia che non faceva arrivare i bimbi nella sua pancia…
Allora, un giorno di agosto, quando faceva tanto caldo, i due ragazzi decisero di andare al mare a fare tanti bagni nell’acqua fresca e presero l’aereo verso un Paese che si chiamava Grecia!
Quando arrivarono in Grecia, l’aereo scese giù e loro andarono subito a fare il bagno tra tanti pesciolini che pizzicavano e facevano il solletico ai piedi e alle gambe di Paolo ed Angelica.
I pesciolini si chiamavano Daniele, Luca, Mathias, Aurora, Lisa, Martina, Tommaso, Simone, Greta, Sabrina e con tanti altri nomi bellissimi…
I due ragazzi scelsero le due pescioline che si chiamavano Greta e Sabrina e, con l’aiuto di un bravo e gentile dottore,  le misero nella pancia di Angelica con un po’ di acqua del mare per farle nuotare.
Le pescioline mangiavano la pappa che mangiava Angelica e gnam gnam,  gnam gnam diventarono sempre più grandi e così anche la pancia diventava sempre più grande.
Dopo 8 mesi la pancia di Angelica era talmente grande che scoppiò e come per magia, non uscirono due pescioline, ma due bellissime piccole bimbe, perché, Greta e Sabrina erano diventate due bambine!
E così finalmente i due ragazzi diventarono una mamma e un papa’ e vissero tutti e quattro felici e contenti…!!!”

Questo è l’inizio della favola che racconto da due mesi circa ogni sera io alle mie bimbe di due anni mentre do a loro il biberon, prima della nanna, aggiungendo ogni volta un pezzettino o dei particolari in più…
Loro la chiamano “La favola delle bimbe” e la pretendono ormai e se inizio a raccontarne un’altra, non la vogliono, vogliono solo la loro storia!
Quando saranno molto più grandi spiegherò loro che la malattia della mamma si chiama endometriosi e che siamo dovuti andare fino in Grecia perché qui in Italia non si potevano ancora prendere “i pesciolini” e metterli nella pancia per farli diventare dei bimbi.
E che loro sono due sorelline per la vita intera e che si dovranno sempre voler tanto bene ed aiutarsi reciprocamente.
I nomi degli altri pesciolini sono i nomi dei loro attuali amichetti (due adottati, gli altri concepiti dai nostri amici in modo naturale) e delle loro due cuginette.
Non è stato facile accettare di prendere quell’aereo ed invece è stato tutto così semplice, indolore, rilassante e divertente anche perché siamo andati in una località molto turistica e quindi è stato piacevole visitare i luoghi da dove provengono le nostre Greta e Sabrina, luoghi che andremo nuovamente a visitare con loro un giorno…

Auguro a tutte le coppie con problemi seri di sterilità uno, due o tre “pesciolini” il prima possibile!!!

Mamma Angelica

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...