Mamma, papà e voi 4

18489922516_5e7fc22ba8_zMi chiamo Elena ho 29 anni e cerco un bimbo da 4 anni.
Tutto iniziò nel 2011 quando insieme a mio marito decidemmo di sospendere la pillola anticoncezionale per far nascere dal nostro amore un pargoletto tutto nostro!
Io assumevo regolarmente la pillola, non come anticoncezionale ma come farmaco, per curare la mia endometriosi al 4°stadio.
Ebbene sì, sono una delle poche donne sfortunate ad avere qualcosa che mi cresce nella pancia senza volerlo.

I primi mesi di ricerca volano e all’inizio del 2012 sotto consiglio del mio ginecologo iniziamo ad affrontare il discorso PMA, il mio caso non mi permetteva di pensare ad una gravidanza spontanea, la medicina e la statistiche non erano dalla mia parte.

Spinti dal desiderio di diventare genitori io e mio marito iniziamo a fare da cavie ai medici e a sottoporci a innumerevoli analisi per poter entrare nel mondo della fecondazione.
I mesi passano e gli esami non sono mai abbastanza.
Durante questi mesi inizio a sentire i simpatici sintomi dell’endometriosi riapparire nel mio corpo, preoccupata mi rivolgo al mio medico, che mi conferma il mio dubbio.

Immaginate un palazzo che crolla sulle vostre spalle e potrete capire il peso che ho sentito quella sera.
La ricerca di un bimbo termina lì, era sconsigliato mettere a rischio il mio corpo. Mesi di indagini inutili e desiderio di diventare mamma volato via in 5 minuti.

Nel giugno 2013 mi sottopongo al mio secondo intervento, tutto va bene, torno a casa e affronto la convalescenza con l’amore della mia vita.
Nonostante le raccomandazioni dei medici a novembre 2012 iniziamo ad avere rapporti liberi ma, il ciclo torna sempre puntuale.

Il tempo e il mondo pma si avvicina, finalmente siamo pronti fisicamente e mentalmente ad un grande passo la FIVET.
Il 10 novembre mi trasferiscono 4 embrioni, i miei 4 pulcini.

Ero contentissima, finalmente il ciclo della vita era iniziato, sentivo una grande responsabilità verso quei 4 pulcini.
Mi sentivo già mamma, sapevo che era impossibile che tutti e 4 sarebbero arrivati alla meta ma, ingenuamente, ci credevo!

I 14 giorni successivi al trasfer sono stati i giorni più belli della mia vita, ancora oggi mi commuovo a pensarci.
Ogni mattina gli auguravo il buongiono, e affrontavamo la gionata insieme.
Il momento più tenero??? mio marito che mi accarezzava la pancia e sognava insieme a me.
Tutto procedeva secondo i piani sino al giono delle beta.
Una doccia fredda, un buco nero, un disastro, beta negative.

Il 24 novembre ho scoperto di avere 4 angeli nel cielo e 2 miomi nel ventre.

Ora sono passati 9 mesi dal mio transfer, non è andata bene ma sono sicura che il destino un giorno me li farà incontrare di nuovo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...